Home Decor

Cucina a vista o separata: come scegliere?

Non ci sono regole. È questione di gusti. Questo è quello che si dice al riguardo. Ma ci sono dei pro e dei contro, degli accorgimenti di cui dobbiamo tenere conto dal momento in cui ci troviamo a scegliere una delle due ipotesi.

375724_1015

Per quanto riguarda  gli odori si, si sentono, e pure tanto, ma chi si è mai lamentato di sentire il profumo di un risotto, di una torta o una pizza appena sfornata? Non io di certo. Se però parliamo di frittura ci sono modi per ovviare al problema perché tra cappa e friggitrice elettrica e prodotti del genere si può risolvere quasi completamente il problema.

Cattura

Non dovrete più fare avanti e indietro tra cucina e sala da pranzo per servire ogni pasto, non sarete reclusi in cucina mentre i vostri ospiti sono in un’altra stanza a conversare amabilemente, o spettegolare, mentre terminate la preparazione e non scorderete il polpettone in forno mentre chiacchierate perché non sentite il suono del timer, ma solo la puzza di bruciato, ma allora sarà già troppo tardi.

Cattura2

Non date retta a chi dice “si ma se hai la cucina a vista non puoi lasciare i piatti sporchi nel lavello”. Ma perché se invece la cucina è una stanza a parte ci potremmo permettere questo “lusso”? No. Proprio no.

Io la vedo piu come un incentivo ad avere sempre la casa linda e pinta.

Cattura3

C’è poi un’altra questione, quella dello spazio. In molti casi diventa una necessità e non una scelta avere la cucina a vista, quindi un open space. E sono anche i casi un po più difficili da trattare in quanto essendo gli spazi ridotti deve essere trovata la soluzione ottimale al millimetro per poter sfruttare al meglio i piccoli spazi. Ciò non significa che negli spazi più ampi ci siano meno difficoltà ma sicuramente più scelta e meno limiti.

cucina-a-vista

Altro mito da sfatare: se fai la cucina a vista devi avere mobili ed elettrodomestici di lusso. Non sta scritto da nessuna parte. È certo però che delle regole di stile da segurie ci sono eccome. In questo caso la cucina dovra avere uno stile che si adatta a quello del salone, in molti casi si può integrare col salone stesso. Viceversa nel caso della cucina separata queste sono due stanze diverse e arredate con stili uguali o diversi come si preferisce.

Abbattendo il muro divisorio tra cucina e salone si possono creare quei tanto amati banconi stile americano. Molto comodi per la preparazione di pasti ma anche per la colazione e la socializzazione.

Ecco qui per ora è tutto, se avete domande non esitate a contattarmi!

Lascia un commento